La notte della Repubblica: Franco Bonisoli

 

Membro della direzione strategica delle Brigate Rosse, il 2 giugno 1977 Bonisoli partecipò al ferimento del giornalista Indro Montanelli e l’anno seguente al sequestro dell’onorevole Aldo Moro. In via Fani Bonisoli fa parte del gruppo di fuoco travestito da aviere (insieme a Valerio Morucci, Raffaele Fiore e Prospero Gallinari); armato di un mitra FNA-B Mod.43 ha il compito di neutralizzare l’Alfetta di scorta (insieme a Gallinari). Dopo aver sparato un caricatore, utilizza anche la sua pistola Beretta 51 contro l’agente Iozzino che tentava di reagire. Pur non essendo un esperto ‘militare’, la sua azione in via Fani risultò efficace (forse sparò il maggior numero di proiettili fra i quattro del nucleo di fuoco) e si è parlato anche di alcuni suoi ‘colpi di grazia’ sparati dal lato destro della strada al termine della sanguinosa azione.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...