Poliziotto sprint.

L’altro giorno, dopo tanto tempo che mi ero proposto di farlo, ho visto questo famoso film di Stelvio Massi. Famoso quanto introvabile; come si sa non è stato prodotto un DVD di questa pellicola.
Si tratta indubbiamente di una delle creature più riuscite di Massi, con un Merli senza i suoi proverbiali baffi ma comunque capace di mettere la solita grinta ed entusiasmo nel personaggio(Marco Palma). Il film è chiaramente ispirato alle gesta del famoso Armando Spatafora.
Poliziotto sprint si caratterizza, oltre che per la spettacolarità delle scene automibilistiche e degli inseguimenti, per il buon cast che comprende a parte il già citato Merli, Angelo Infanti (che molti ricorderanno nella parte di Manuel Fantoni in Borotalco di Carlo Verdone), l’icona sexy degli anni 70 Lilli Carati, ed il bravissimo Giancarlo Sbragia estremamente convincente nel ruolo del maresciallo Tagliaferri.
Le autovetture protagoniste del film sono l’Alfa Romeo Giulia 1,6 – guidata da Merli nella prima parte del film – la famosissima Citroen Ds guidata dal “Nizzardo” (Angelo Infanti) e naturalmente la Ferrari 250 Gte utilizzata dal protagonista per dare la caccia al famoso pilota francese autore di rapine a mano armata tanto spettacolari quanto irriverenti per le forze di Polizia.

Questo film contiene scene di alta scuola stantmen.
Indubbiamente molto godibile, resterà nei cuori di chi – appassionato del genere – sa apprezzare il cinema di Merli & Massi.
E’ un tributo alle automobili veloci, alla destrezza, e ad un certo “codice d’onore” che un tempo ispirava alcuni esponenti della malavita anche nei rapporti con i loro “competitor istituzionali”.
Peccato che la qualità delle immagini caricate su You Tube non renda onore al film.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...